Epidemia colposa e 22 morti in una casa per anziani: 2 arresti

·1 minuto per la lettura
Epidemia colposa e 22 morti in una casa per anziani: 2 arresti
Epidemia colposa e 22 morti in una casa per anziani: 2 arresti

I Carabinieri del Nas di Potenza e della Compagnia di Viggiano hanno arrestato i due soci titolari di una casa alloggio per anziani di Marsicovetere, in provincia di Potenza, con le accuse di epidemia colposa e omicidio colposo in danno di ventidue anziani. In aggiunta anche il reato di circonvenzione di incapaci.

L’operazione Casa Covid a Potenza, 2 arresti

L’operazione “Casa Covid”, che è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza, è partita lo scorso 2 ottobre quando è stato disposto il sequestro preventivo della struttura dopo che in due giorni furono registrati quattro decessi per Covid di persone che erano ospiti della struttura. In quel momento, in totale i positivi erano una trentina, alcuni dei quali furono poi trasferiti in altre strutture. Per i due soci titolari della rsa degli orrori, Nicola Ramagnano e Romina Ravallo, questa mattina le forze dell’ordine hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La lunga scia di morte causata nella struttura per anziani, secondo gli inquirenti, a un’unica causa: il profitto. Riscontrata anche l’inadeguatezza della struttura con carenza delle misure anti-covid e carenze igenico-sanitaria. I dettagli saranno forniti dal Procuratore Capo della Procura presso il Tribunale di Potenza nella conferenza stampa che si terrà alle ore 12.00.