Epidemia di Dengue a Singapore: rischiamo anche in Europa?

La zanzara responsabile della Dengue
La zanzara responsabile della Dengue

Lo Stato di Singapore si sta trovando ad affrontare una nuova epidemia di Dengue, conosciuta anche come “Febbre spaccaossa”. Il cambiamento climatico spaventa anche l’Europa ma al momento non ci dovrebbero essere problemi.

Singapore, scoppiata epidemia di Dengue: c’è il rischio che arrivi in Europa?

Da quando è scoppiata la pandemia di Coronavirus il mondo è diventato sempre più ipocondriaco. Terminato il panico per il vaiolo delle scimmie inizia quello per la Dengue. Nella Città-Stato di Singapore è record di casi e si registra già il primo decesso. Le preoccupazioni più grandi sono per coloro che vanno a Singapore per turismo o lavoro e per le Nazioni confinanti del Sud-Est asiatico. In Europa, come riporta il quotidiano la Repubblica, fatta eccezione per l’isola di Madeira e una piccola zona sulle coste del Mar Nero, non c’è pericolo che questa malattia possa colpire la popolazione.

Non bisogna sottovalutare il cambiamento climatico

Non bisogna cantare vittoria troppo presto. A causa del cambiamento climatico, che sta portando all’innalzamento della temperatura, la zanzara Aedes aegypti, principale vettore della Dengue, potrebbe sopravvivere anche nel nostro continente. Attualmente questa zanzara non riesce a resistere alle temperature invernali e difficilmente può migrare in Europa, specialmente in Italia. Qualora dovessero continuare ad innalzarsi le temperature, però, potremmo avere dei problemi.

Il vaccino per la Dengue

Purtroppo non esiste una cura per la Dengue, ma esiste un vaccino. La nota negativa di tale vaccino, come si apprende dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è che: “si è dimostrato efficace solo in chi ha già avuto una precedente infezione dal virus, mentre comporta un aumento del rischio di malattia grave in coloro che manifestano la loro prima infezione naturale dopo la vaccinazione”.

Cos’è la Dengue?

La Dengue è una malattia virale trasmessa principalmente ed in maniera indiretta dalla zanzara Aedes aegypti, che entra in contatto con una persona infetta. Oltre a questa zanzara, anche la zanzara Aedes albopictus può trasmettere l’infezione. A 5-6 giorni dalla puntura, la malattia può essere asintomatica o presentare sintomi. I sintomi della Dengue sono: febbre molto alta accompagnata da mal di testa acuti, dolori attorno e dietro agli occhi, forti dolori muscolari e alle articolazioni, nausea e vomito, irritazioni della pelle che possono apparire sulla maggior parte del corpo. Il tasso di mortalità è molto basso, inferiore all’1%, salvo ovviamente complicazioni che possono innalzarlo fino al 40%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli