Epidemia di Ebola in Congo, ActionAid si mobilita -3-

red/Mgi

Roma, 27 lug. (askanews) - La prevenzione in ogni comunità viene condotta dallo staff di ActionAid attraverso sessioni pubbliche di formazione con domande e risposte, utilizzando immagini esplicative e intuitive sui segni distintivi della malattia, su come il virus si trasmette dagli animali selvatici agli esseri umani, in che modo tra le persone, e come ci si infetta toccando il corpo di una persona morta a causa del virus, i suoi vestiti e gli altri oggetti.

Le misure preventive contro Ebola - uso di disinfettanti e frequenza della pulizia delle mani soprattutto nei luoghi pubblici, vaccinazione e misure di sicurezza nelle scuole - sono promosse nei villaggi di tutta l'area e le donne coinvolte sono incoraggiate ad uscire e a trasmettere le informazioni alla comunità e ai membri delle rispettive famiglie. La raccomandazione a tutta la popolazione di Nyiragongo, che vive vicino al Parco Nazionale del Virunga, è quella di evitare qualsiasi contatto con animali selvatici che costituiscono un possibile veicolo dell'infezione.

(Segue)