Epidemia di influenza aviaria, oltre 7.000 gru morte nel lago di Galilea

·1 minuto per la lettura
02 January 2022, Israel, Hula Valley: Dead cranes are seen on a boat after workers of the Ministry of Agriculture remove them from a lake following an outbreak of bird flu in the Hula Valley. Photo: Ilia Yefimovich/dpa (Photo by Ilia Yefimovich/picture alliance via Getty Images) (Photo: picture alliance via Getty Images)
02 January 2022, Israel, Hula Valley: Dead cranes are seen on a boat after workers of the Ministry of Agriculture remove them from a lake following an outbreak of bird flu in the Hula Valley. Photo: Ilia Yefimovich/dpa (Photo by Ilia Yefimovich/picture alliance via Getty Images) (Photo: picture alliance via Getty Images)

Oltre 7000 gru sono già morte di influenza aviaria nel lago di Hula (Galilea), dopo che alla fine di dicembre era scattato un primo allarme. “Quel lago sta diventando un cimitero” sostiene oggi Haaretz. In precedenza la loro popolazione era stata stimata in 24 mila unità e secondo il giornale l’impatto della aviaria H5N1 è stato particolarmente forte.

L’intera zona - che finora era considerata una delle maggiori attrazioni turistiche dell’alta Galilea - è stata isolata dal Consiglio di sicurezza nazionale per contenere possibili contagi, o inquinamenti delle risorse idriche. I dipendenti addetti alla raccolta dei corpi hanno avuto istruzione di cambiare di continuo gli abiti, e poi di bruciarli. Droni vengono utilizzati per segnalare la presenza di uccelli morti in punti di difficile accesso. Il giornale cita inoltre un anonimo esperto di veterinaria secondo cui questo focolare di epidemia va eliminato al più presto perchè rappresenta un pericolo potenziale per milioni di uccelli migratori che sorvoleranno Israele la prossima primavera, provenienti dall’Africa e diretti verso l’Europa.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli