Episodio di bullismo su un disabile che pone per l'ennesima volta la questione di violenza e social

Minorenni indagati per un episodio di bullismo
Minorenni indagati per un episodio di bullismo

Arriva da Roma la vicenda di bullismo, già fascicolare, di sei adolescenti che picchiano un 17enne con sindrome di Down e riprendono tutto con il cellulare. Il  gruppo di quindicenni residenti alla Garbatella aveva brutalmente assalito un 17enne disabile con la sindrome di Down ed aveva ripreso tutto in alcuni video girati con lo smartphone.

Sei adolescenti picchiano un 17enne

La procura dei minori della Capitale ha chiuso le indagini sul gruppo e si appresta, in eventualità procedurale, a chiedere il rinvio a giudizio. I sei adolescenti sono cinque ragazzi e una ragazza e sono indagati per lesioni aggravate da motivi abbietti e dall’aver agito con crudeltà. E perché avrebbero aggredito la loro vittima? Una ragazza che secondo gli aggressori “la vittima aveva intenzione di ‘portar via’ al fidanzato dato che le aveva inviato presunti messaggi su Instagram”.

La trappola alla fermata metro

Il Corriere della Sera spiega che la vicenda risale al 2 maggio 2021 e che l’ideatore del pestaggio sarebbe stato il fidanzato della giovane, usando lei come esca consenziente: nel primo pomeriggio la giovane avrebbe dato appuntamento al diciassettenne, attirandolo in una trappola. All’uscita della stazione della metro B Piramide nei pressi di Piazzale dei Partigiani il branco si era avventato sul 17enne, mentre la giovane, come spiega Fanpage, “sarebbe rimasta a guardare senza fare nulla per opporsi alla violenza e difenderlo.