Epstein, principe Andrea: tre volte ho offerto collaborazione a Usa

Bea

Roma, 8 giu. (askanews) - Il principe Andrea, figlio della regina britannica Elisabetta II, ha offerto "in almeno tre occasioni" la sua collaborazione agli inquirenti statunitensi che indagano sugli abusi sessuali commessi da Jeffrey Epstein, finanziere statunitense morto suicida in carcere ad agosto scorso. Lo hanno affermato i legali del principe in risposta alle accuse Usa secondo cui il Duca di York non ha mai voluto collaborare all'indagine.

Dal dipartimento della Giustizia Usa partita una richiesta di assistenza allo Home Office britannico per ascoltare la testimonianza del principe. Secondo gli avvocati di Andrea per gli inquirenti di Washington sono a caccia di pubblicit piuttosto che di aiuto nell'indagine.

Il principe, che ha lasciato la vita pubblica sull'onda dello scandalo Epstein, stato molto criticato per la sua amicizia con il noto predatore sessuale. Andrea ha sempre detto di non aver mai assistito a comportamenti fuori luogo da parte del miliardario.