Equitazione: Piazza di Siena, Ics con Fise e Sport e Salute per riqualificare patrimonio Villa Borghese

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – L’edizione 2022 è la numero 89 dello “Csio di Roma Piazza di Siena – Master d’Inzeo”: quattro giorni di gare per la più importante rassegna italiana di equitazione. Piazza di Siena prosegue così il suo cammino nella storia, che in realtà è di ben più lunga data. L’esordio di questo luogo unico al mondo come scenario di competizioni equestri risale infatti al 1922. Poco dopo, nel 1926 la FEI inserisce il Concorso romano nel calendario internazionale e da allora ha inizio la numerazione ufficiale del Concorso Ippico. Una manifestazione in grado di conciliare al meglio aspetti sportivi, culturali, paesaggistici e ambientali, attraverso la quale l’Istituto per il Credito Sportivo, banca sociale per lo sviluppo sostenibile dell’Italia attraverso lo Sport e della Cultura, rinnova la collaborazione con la Federazione Italiana Sport Equestri e Sport e Salute, con l’obiettivo di promuovere l’ulteriore valorizzazione dello straordinario impianto sportivo a cielo aperto che ospita l’Evento: Piazza di Siena.

L’ICS, coerentemente con la sua missione e nella corretta interpretazione del suo ruolo, già da diversi anni contribuisce al progetto di riqualificazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico dell’area di Villa Borghese, che quest’anno si focalizza, in particolare, sul rifacimento del manto erboso. La manifestazione, alla quale il Credito Sportivo rinnova la sua partecipazione come partner istituzionale, ha adottato un’impostazione tradizionale nel modello organizzativo e infrastrutturale, una sorta di ritorno alle origini, coniugando lo straordinario fascino di un luogo simbolo, anche sportivo, con le emozioni di una meravigliosa disciplina: gli Sport Equestri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli