Era stata ricoverata il 19 ottobre scorso all’ospedale di Avezzano dopo aver accusato sintomi riconducibili al Coronavirus

·1 minuto per la lettura
ambulanza
ambulanza

Una donna positiva al Covid è morta in casa, a quanto risulta era stata contagiata dal parrucchiere. Il 19 ottobre scorso era stata portata all’ospedale di Avezzano dopo aver accusato sintomi riconducibili al Coronavirus. I medici dell’Annunziata di Sulmona le avevano diagnosticato una polmonite bilaterale. Il tampone aveva successivamente confermato la sua positività alla malattia.

Covid, donna morta in casa

Così se ne è andata Grazia Sorrentino, ottantadue anni di Salerno, ma domiciliata a Campo di Giove, in provincia dell’Aquila. Il decesso è avvenuto nella giornata di lunedì 26 ottobre. Stando a una prima ricostruzione, avrebbe importato il virus dalla Campania dopo essere stata dal parrucchiere nella sua città d’origine, Salerno. A stroncarla è stato un attacco cardiaco, ma il suo decesso è stato considerato dalla Asl comunque come caso Covid. Questo perché la donna era ancora positiva e perché è probabile che il virus l’ha debilitata in modo fatale.

Grazia Sorrentino era stata dimessa dall’ospedale ancora positiva dopo due giorni. Le sue condizioni erano relativamente gravi, ma non c’erano posti letto disponibili e il fatto che convivesse a Campo di Giove con il marito e il figlio, anche loro positivi, avevano convinto i medici a rimandarla a casa. Quando l’ambulanza del 118 è arrivata in paese la donna era già morta e i soccorsi sono stati inutili.