Ercolano, dirette a luci rosse dal Comune: dipendente nel mirino

·1 minuto per la lettura

Una dipendente del Comune di Ercolano protagonista di dirette streaming a luci rosse da un ufficio comunale, utilizzando pc e webcam dell'ufficio. E' quanto raccontato in un servizio trasmesso ieri sera da "Striscia la notizia" e che ha scatenato l'indignazione di molti nella cittadina vesuviana, a partire dal sindaco Ciro Buonajuto.

"Ho visto il servizio di 'Striscia la Notizia!' e ho provato disgusto, come padre e come rappresentante delle istituzioni. Quanto è accaduto - scrive su Facebook il sindaco di Ercolano - non ammette nessuna scusante e non resterà impunito. E vergognoso. Avvieremo subito un procedimento disciplinare nei confronti della dipendente, e di chiunque sia coinvolto o ne sia a conoscenza, valutandone finanche il licenziamento".

Buonajuto aggiunge: "Il comportamento di un singolo non può gettare fango su una intera comunità che da anni porta avanti la sua battaglia contro ogni forma di illegalità e che punta su cultura e turismo per mettersi alle spalle un passato difficile. Noi tutti non possiamo permettere che l'immagine della nostra Ercolano venga compromessa in questo modo". "Noi siamo la città delle ville del Miglio d'oro, del fascino suggestivo del parco archeologico, della bellezza naturalistica del Vesuvio e dell'eccellenza tecnologica del Mav. Noi siamo Ercolano", conclude Buonajuto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli