Erdogan contro Charlie Hebdo: "Odio per Islam cresce"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Charlie Hebdo non seppellisce l'ascia di guerra nei confronti del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, 'protagonista' della copertina del nuovo numero in uscita domani. Seduto su una poltrona, in boxer e con una lattina in mano, il presidente turco è raffigurato mentre solleva la tunica di una donna velata che gli serve da bere. "Ouuuh! Il profeta!", esclama Erdogan, rivelando il fondoschiena della donna. "Erdogan: nel settore privato è molto divertente', è il titolo della vignetta firmata da Alice.

La polemica tra il leader turco e Charlie Hebdo va avanti da tempo. Erdogan ha accusato il magazine satirico francese per aver ripubblicato le vignette su Maometto e da giorni è protagonista di un durissimo scontro con Emmanuel Macron sulla libertà di espressione e il ruolo dell'Islam in Europa.

Erdogan ha reagito presentando una querela presso la Procura di Ankara contro il magazine, come ha riferito l'agenzia di stampa 'Anadolu'. "Reagire con sincerità agli attacchi contro il nostro Profeta è per noi una questione di onore", ha detto. "Osserviamo che l'odio per l'Islam, per i musulmani e che gli insulti al Profeta stanno crescendo come un cancro tra i leader europei. La Francia e l'Europa non meritano politici come Macron e chi condivide la sua mentalità, che non fa altro che spargere i semi dell'odio", ha aggiunto il leader turco in un nuovo affondo contro il presidente francese.