Erdogan: pattuglie congiunte Turchia-Russia nel Nord della Siria

Sim

Roma, 22 ott. (askanews) - Il presidente turco Recep Tayyp Erdogan ha annunciato di aver concordato con l'omologo russo Vladimir Putin il dispiegamento di pattuglie congiunte nel Nord della Siria.

Secondo l'accordo raggiunto a Sochi, definito "storico", a partire da domani "alle 12, ai terroristi dell'Ypg (unità di protezione del popolo, ndr) vengono concesse altre 150 ore per lasciare con le loro armi la zona di sicurezza di 30 chilometri, così come Tell Rifat e Manbij". Trascorse le 150 ore, ha spiegato il leader turco, nelle zone a Est e Ovest dell'area dove è stata condotta l'offensiva turca "saranno dispiegate pattuglie turco-russe che potranno agire a una profondità di 10 chilometri".