Erdogan ha in programma colloqui con Putin e Zelensky per favorire incontro

·1 minuto per la lettura
Il presidente turco Tayyip Erdogan a Kiev, in Ucraina

ANKARA (Reuters) - Il presidente turco Tayyip Erdogan ha detto che sta organizzando delle telefonate con le sue controparti russe e ucraine nei prossimi giorni, aggiungendo che spera che i colloqui possano portare a un incontro dei due leader in Turchia per porre fine alla guerra tra i due paesi.

La Turchia, membro della Nato, condivide un confine marittimo con l'Ucraina e la Russia nel Mar Nero, ha buoni legami con entrambi i Paesi e ha assunto un ruolo di mediazione nel conflitto.

Il Paese ha ospitato colloqui tra i ministri degli esteri ucraino e russo ad Antalya e tra negoziatori di entrambi i Paesi a Istanbul, mentre spinge per un incontro dei due leader.

"Non abbiamo perso le speranze", ha detto Erdogan ai giornalisti quando gli è stato chiesto dei colloqui di pace tra Kiev e Mosca. "I nostri amici si metteranno in contatto con loro oggi, abbiamo in programma di tenere una nuova chiamata con (il presidente russo Vladimir) Putin e (il presidente ucraino Volodymyr) Zelensky oggi o domani", ha detto.

"Con gli appelli, prevediamo di portare il processo (di pace) a Istanbul al livello dei leader", ha aggiunto.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli