Erdogan: Ue sostenga Turchia in Siria se vuole soluzione migranti -2-

Coa

Roma, 4 mar. (askanews) - Erdogan ha anche affermato che l'esercito turco sta distruggendo con successo le forze del regime di Bashar Assad nell'operazione "Fonte di Pace" nella provincia Nord-occidentale della Siria Idlib. "Dall'inizio dell'Operazione Fonte di Pace, la Turchia ha distrutto 3.138 militari del regime, 151 carri armati, 100 unità di artiglieria, tre aerei da guerra, otto elicotteri, otto sistemi di difesa aerea, 10 depositi di munizioni, 60 veicoli corazzati e 47 howitzer", ha detto Erdogan.

Quanto alla questione migratoria e alla crisi al confine tra la Turchia e la Grecia, il capo di Stato di ankara ha sottolineato: "Tutti i Paesi europei che oggi chiudono le porte ai migranti, li picchiano, li colpiscono con bastoni, cercano in ogni modo di rimandarli indietro, calpestano i diritti umani stabiliti dalle convenzioni internazionali. I greci, per non accogliere i migranti nel proprio Paese, li fanno affogare, sparano persino contro i gommoni: non devono dimenticare che un giorno potrebbe capitare a loro di trovarsi in queste condizioni".