Ergastolo, M5s: grave pericolo di sottovalutazione mafie

Pol/Arc

Roma, 8 ott. (askanews) - "Il pronunciamento di oggi della Corte di Strasburgo suscita delusione e preoccupazione. Il pericolo evidente è una grave sottovalutazione del fenomeno mafioso, pervicacemente radicato in Italia e probabilmente non percepito nel modo adeguato in Europa". Lo affermano, in una nota congiunta, i componenti del MoVimento 5 Stelle nella commissione Giustizia del Senato.

"Si rischia di vanificare - avvertono - anni di lotta alla mafia fatta con strumenti forti e che non possono in alcun modo prescindere dalla massima fermezza, parliamo di organizzazioni criminali spietate. Il carcere ostativo è un mezzo indiscutibilmente decisivo per spezzare i ponti tra i boss che scontano la pena e la fitta rete di delinquenti che fuori inquina la nostra società. Chi vuole accedere ai benefici collabori con la Giustizia e chiuda i rapporti con le mafie e con il passato".

"Il nostro compito è quello di rafforzare le politiche pubbliche di contrasto alle mafie, di fronte al concreto pericolo di un loro indebolimento abbiamo il dovere di lanciare l'allarme", concludono i 5 stelle.