Ergastolo, Nessuno tocchi Caino: aperta breccia a fine pena mai -2-

Gtu

Roma, 23 ott. (askanews) - "Oggi - hanno concluso D'Elia, Bernardini e Zamparutti - ha vinto la speranza contro la paura, ha vinto lo Stato di diritto contro la Ragion di Stato che per troppi anni, in nome dell'emergenza, ha stravolto i principi costituzionali"

E "ha vinto Spes contra spem, motto di una vita di Marco Pannella, che ci ha animato in questi anni, e i detenuti di Opera protagonisti del docu-film di Ambrogio Crespi Spes contra Spem - Liberi dentro che contro ogni speranza sono stati speranza, determinando con il loro cambiamento anche l'orientamento dei giudici della Consulta. Si invera oggi quel pensiero che fu di Leonardo Sciascia per il quale la mafia non la si combatte con la terribilità della pena ma con lo Stato di Diritto."