Ergastolo ostativo: Di Maio, diritti persona? Quelli sono animali

"Rispetto la sentenza, ma il Movimento 5 stelle non è d'accordo e faremo il possibile affinché quelli che erano in carcere con regime di ergastolo ostativo ci rimangano finché non si prendono altri mafiosi". Lo ha affermato il ministro degli Esteri, e capo politico M5s, Luigi Di Maio, a Terni per un incontro con i cittadini in vista delle elezioni regionali in Umbria di domenica, commentando la sentenza della Corte Costituzionale sull'ergastolo ostativo.

"Si dice che quel regime violi alcuni diritti fondamentali della persona, ma quelle non sono persone, sono animali che hanno ucciso e sciolto nell'acido bambini", ha detto riferendosi ai condannati per mafia.