Ergastolo ostativo, l'allarme del consigliere Csm Di Matteo: "Rischio che tornino liberi gli autori delle stragi di mafia'

·1 minuto per la lettura

"Corriamo il rischio che proprio i coloro che hanno fatto le stragi del '92 e '93 tornino in libertà con la libertà condizionale, in virtù dell'applicazione della sentenza della Corte costituzionale e delle norme che state predisponendo". Lo ha denunciato il consigliere del Csm Nino di Matteo in audizione davanti alla commissione giustizia nell'ambito dell'esame del testo sulla concessione dei benefici penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia.

"Il rischio che si corre - ha spiegato Di Matteo - è che chi ha fatto le stragi per ricattare lo Stato e per ottenere benefici ottenga l'obiettivo che ha perseguito con le stragi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli