Erika De Nardo e la nuova vita: “Non tutti l’hanno perdonata”

erika de nardo

Pochi giorni fa, don Antonio Mazzi aveva rivelato che “la 35enne Erika De Nardo si è sposata, cercando di dimenticare i fantasmi del passato”. La donna infatti aveva ucciso la mamma e il fratellino con 97 coltellate il 21 febbraio del 2001. I protagonisti del Delitto di Novi Ligure (Erika e l’ex fidanzato di allora Omar Favaro), però, sono ormai usciti dal carcere. In particolare Erika ha voluto ricominciare una nuova vita dopo il matrimonio. Ma non sempre è facile lasciarsi alle spalle un macigno così grande.

Erika De Nardo, la nuova vita

Dal carcere Erika De Nardo aveva studiato molto e si era laureata in Lettere e Filosofia con il massimo dei voti. La proprietaria di una trattoria in centro (che intende restare nell’anonimato), rivela: “Gli altri non capiscono come (il padre di Erika, Francesco De Nardo ndr.) abbia potuto perdonarla, io sì. Lui è un uomo straordinario”.

Anche don Mazzi ha dichiarato che “Erika si è sempre comportata nel modo migliore: lavora, rispetta le regole della comunità, accetta l’aiuto psicologico”. Qualche anno fa, invece, il parroco aveva detto che Erika “in futuro vorrebbe lavorare, sposarsi, avere figli. Ma non è ancora pronta per relazioni profonde. Ha momenti di serenità e di disagio, inquietudini, nervosismi. Sa di essere una bella ragazza. Ha una personalità forte. Ma no, non ha mai disubbidito”. Finalmente uno dei suoi sogni è diventato realtà: la 35enne si è sposata.

Sempre don Mazzi, dopo il matrimonio ha proseguito: “Erika ha una nuova vita, si è sposata, ha maturato la giusta consapevolezza sulla tragedia, quella che permette di continuare a vivere. Il padre è stato molto importante in questo percorso”.