Eriksen è stato operato: oggi le dimissioni dall'ospedale. Per il futuro ci sono due scenari

·1 minuto per la lettura

Christian Eriksen continua il percorso di riabilitazione dopo lo spaventoso arresto cardiaco di una settimana fa. Nella giornata di ieri al Rigshospitalet il danese si è sottoposto all'intervento di impianto di un defibrillatore sottocutaneo: secondo La Gazzetta dello Sport, oggi l'interista dovrebbe lasciare l’ospedale nel quale è ricoverato da sabato scorso per tornare nella sua casa di Copenaghen.

Christian Eriksen | Marco Canoniero/Getty Images
Christian Eriksen | Marco Canoniero/Getty Images

Quale futuro per Christian Eriksen?

Ora resta da capire anche quali saranno i risvolti nella carriera di Eriksen, dato che tutto lascia pensare ad una miocardite, ovvero ad un’infiammazione per la quale secondo i vari esami svolti una cura farmacologica non sarebbe stata evidentemente sufficiente. Quale sarà il futuro del calciatore? Gli scenari sono due, ma prima bisogna capire l’impianto del defibrillatore sarà temporaneo o permanente, dato che nel secondo caso va esclusa la possibilità di un rientro in campo di Eriksen in Serie A (il regolamento non lo permette).

L'altra ipotesi è legata al fatto che gli esami che svolgerà tra un mese circa a Milano con l'Inter stabiliscano che il rischio di aritmia è in qualche modo correggibile. In caso di riscontro positivo in tal senso, il defibrillatore verrebbe rimosso e l'idoneità sportiva in Italia non sarebbe utopica. L'ultima parola, a prescindere da tutto, sarà ovviamente quella di Christian.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli