Erirea, don Zerai: "Chiesa sta subendo ritorsioni da regime"

Ihr

Roma, 25 lug. (askanews) - "La Chiesa Cattolica in Eritrea sta subendo una vera ritorsione da parte del regime". Lo ha detto il sacerdote eritreo don Mussie Zerai, in un'intervista del Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando la drammatica situazione dell'Eritrea. Sono 22 gli ospedali cattolici già chiusi. Nel mirino della dittatura di Asmara ora ci sono 50 scuole e 100 asili gestiti dalla chiesa locale. Così il regime eritreo guidato da Isaias Afewerki ricatta i cristiani.

Le immagini esclusive del Tg2000 arrivate di nascosto dall'Eritrea mostrano i sigilli posti anche ai mezzi utilizzati dal personale medico per le emergenze a Digsa. In questo piccolo Paese del corno d'Africa, isolato dal resto del mondo per volontà del dittatore Afewerki, i cristiani sono perseguitati da tempo. Il patriarca ortodosso Antonios è agli arresti domiciliari dal 2006 ed è stato sostituito da un religioso messo dal regime.

(Segue)