Ermini:Pnrr grande sfida,serve patto fiducia magistrati-cittadini

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 nov. (askanews) - "Non dobbiamo però mai abbassare la guardia. Le mafie non sono debellate e l'azione della magistratura, delle forze dell'ordine, delle istituzioni non potrà minare alla radice il fenomeno mafioso senza l'apporto di una mobilitazione civile vigile che, al fianco dello Stato, sterilizzi la 'zona grigia' dell'indifferenza omertosa rendendo il terreno infertile per infiltrazioni nei circuiti legali". Lo ha detto il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura David Ermini intervenuto al convegno su "Il ruolo dei magistrati nel contrasto alle mafie", in occasione del trentesimo anniverario della fondazione della Direzione investigativa antimafia (Dia).

"Abbiamo davanti mesi e anni che decideranno il futuro del Paese. L'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza - ha aggiunto Ermini - mette in gioco risorse che non hanno precedenti, risorse per rilanciare il sistema produttivo e le imprese in crisi ricostruendo il tessuto economico e sociale lacerato dalla lunga depressione pandemica. Sono risorse che ai clan mafiosi, sempre alla ricerca di opportunità di rafforzamento ed espansione, verosimilmente ne risveglieranno gli appetiti. E' un rischio concreto, assolutamente da non sottostimare, - ha proseguito - se è vero che i confini tra il lecito e l'illecito si presentano ancor più porosi in situazioni emergenziali e straordinarie".

Il vice presidente del Csm ha messo in evidenza che l'Italia ha "strumenti efficaci di prevenzione dei meccanismi di infiltrazione mafiosa nell'economia e strutture investigative all'altezza". Ma questo non basta. Una fase così complessa e delicata come quella che si prospetta, una fase storica che chiama il corpo giudiziario a un ruolo centrale a tutela dei diritti e a presidio di legalità, "richiede un patto di fiducia forte tra magistratura e cittadini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli