Erminio Sinni, da The Voice Senior al suo nuovo singolo

·3 minuto per la lettura
Erminio Sinni La terrazza
Erminio Sinni La terrazza

Si fa conoscere per la sua solarità sincera e la sua allegria contagiosa. Si caratterizza per la sua passione sfrenata per la musica, un mestiere che è conforto, sfogo e rifugio. Così Erminio Sinni presenta nell’intervista esclusiva il suo nuovo singolo, “La terrazza”, ha svelato i progetti futuri e l’emozione di partecipare a The Voice Senior.

Scritto interamente da Erminio Sinni, “La terrazza” è un brano romantico che racconta lo sbocciare di un nuovo amore dal punto di vista del cantautore, che di fronte ai nuovi amanti non può far altro che rivivere le stesse emozioni. Per lui “La terrazza” èun punto di vista diverso da dove si può annusare la vita, un osservatorio sul mondo. La canzone parla di me, di noi. È un racconto autobiografico, sono fotogrammi di gioia, di attimi rimasti tatuati nel cuore di un tempo che rimane sospeso e immobile nelle menti di chi ha conosciuto l’amore e ne ha assaporato l’essenza più profonda”.

Erminio Sinni presenta “La terrazza”

Una canzone che racchiude sentimenti sinceri, autentici e profondi. Un racconto a cuore aperto per raccontare le più intime fragilità e i desideri più speciali. Nasce così “La terrazza”, un brano che racchiude le confidenze più personali e i sogni di un artista che è prima di tutto un uomo. Una canzone che è sinonimo di amore allo stato puro, che sa emozione per l’intensità dei sentimenti che racchiude.

Parlando del suo nuovo singolo, Erminio Sinni ha dichiarato: “Ho scritto la canzone direttamente dalla mia terrazza di Roma. Volevo scrivere qualcosa di luminoso, che racchiudesse qualcosa di autentico, le piccole cose viste da un’altra prospettiva. Sono le piccole cose a contare veramente e forse a regalare le più belle emozioni. La mia canzone è autobiografica e racchiude una voglia di rinascita, ma anche il desiderio di fare un figlio e creare nuova vita. Spero arrivi un bel messaggio, fatto di sentimenti positivi e buoni. Ho avuto la fortuna di vivere molto e di vivere senza paracaduti: esiste il cambiamento in qualsiasi momento della vita, anche quando meno te lo aspetti”.

Erminio Sinni La terrazza
Erminio Sinni La terrazza

Erminio Sinni, da The Voice a “La terrazza”

“La musica è sempre stato un modo per visitare il mondo. Da bambino non mi sarei mai immaginato di vedere così tante cose e godermi una vita davvero meravigliosa. Mi avvicino alla musica da ragazzino, quando a causa di un problema di salute non potevo usare il motorino e chiesi come regalo a mio padre di iscrivermi a un corso di pianoforte. Da quel momento è cambiata tutta la mia vita. La musica mi ha fatto crescere e mi ha permesso di pormi tante domande. Grazie alla musica mi sono conosciuto meglio. È stata l’album di fotografie in cui ho immortalato tanti ricordi e l’apripista di tanti sentimenti”, ha tenuto a precisare l’artista.

Commentando la sua partecipazione a The Voice Senior, ha detto: “L’inizio è stato molto casuale. Tra il primo e il secondo provino ho avuto il Covid e sono stato ricoverato. Tutto si è incastrato alla perfezione: per me è la prova che quando qualcosa deve succede, succede e basta”.

Erminio Sinni, da “La terrazza” ai prossimi progetti

Erminio Sinni nasce a Grosseto il 5 febbraio 1961. Inizia a 12 anni lo studio del pianoforte, e a 18 si trasferisce a Roma dove suona e canta nei locali più noti della Capitale. Nel 1989 partecipa al Festival di Sanremo nelle vesti di autore del brano “Tutti i cuori sensibili” di Stefania La Fauci. L’anno seguente si piazza al 4° posto al Nuovo Cantagiro e nel 1991 viene chiamato dall’Ambasciatore Peter Secchia per suonare alla festa in onore di Frank Sinatra presso l’ambasciata americana di Roma. Nel 1992 conosce Riccardo Cocciante che gli produce la canzone “L’amore vero”, con cui Erminio partecipa al 43° Festival di Sanremo nella sezione Novità aggiudicandosi il 5° posto. Lo stesso anno esce l’album “Ossigeno”, contenente 9 brani scritti dal cantautore incluso “E tu davanti a me” e, contemporaneamente, firma insieme a Massimo Bizzarri la canzone “Resta con me” di Riccardo Cocciante. Nel 1996 riceve il riconoscimento come miglior cantautore al Premio Mia Martini e, dopo numerosi impegni che lo hanno visto protagonista in Giappone, Portogallo e Germania, esce nel 2006 “11.167 km”, disco registrato tra Fiumicino e Buenos Aires. Nel 2012 esce “ES”, che contiene collaborazioni con Xavier Girotto, Flavio Boltro, Enrico Zanisi e Massimo Bizzarri e, 2 anni dopo, porta la sua musica negli Stati Uniti. Nel 2017 esce il doppio cd live “Dalla nave al cielo” e l’anno seguente è finalista alle selezioni nazionali rumene per la partecipazione all’Eurovision Song Contest con il brano “All The Love Away”. Nel 2019 è giudice al premio internazionale della canzone Cerbul de Aur a Brașov in Romania e, alla fine nel 2020, vince la prima edizione di The Voice Senior.

Oltre all’entusiasmo e all’emozione per il suo nuovo singolo, Erminio Sinni ha svelato i progetti futuri. A tal proposito, ha dichiarato: “Nel cassetto ho centinaia di canzoni inedite. Dopo il primo disco pop prodotto da Cocciante, il secondo registrato a Buenos Aires (dove ho conosciuto il tango e la loro musica etnica) e il terzo disco dal sound jazz, mi riavvicino al pop più vicino agli anni Ottanta. Ne avevo bisogno”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli