Eruzione vulcanica in Nuova Zelanda: almeno 5 morti

erutta vulcano nuova zelanda

E’ di almeno cinque morti il bilancio dell’eruzione vulcanica avvenuta su una piccola isola in Nuova Zelanda. Improvvisamente dal cratere hanno iniziato ad uscire lava e lapilli e si è formata una grossa nube di fumo. Al momento dell’episodio, sull’isola pare ci fossero una dozzina di turisti, alcuni dei quali sull’orlo del cratere: proprio all’interno del gruppo sarebbero da individuare le 5 vittime fino ad ora accertate.

Eruzione vulcanica in Nuova Zelanda

Nella giornata di domenica il vulcano White Island ha eruttato inaspettatamente proprio mentre nella zona era presente un gruppo di turisti. Stando ai primi racconti, poco prima dell’esplosione alcuni di loro erano proprio sull’orlo del cratere e potrebbero essere rimasti coinvolti nell’eruzione. La National Emergency Management Agency ha dichiarato che l’eruzione vulcanica verificatasi sull’isola è stata molto pericolosa e si temono numerose vittime. “Al momento alcuni turisti risultano dispersi” ha detto il premier Jacinda Ardern. “Tutti i nostri pensieri sono per le persone coinvolte“.

Turisti dispersi

Al momento dell’eruzioni, un gruppo di circa 12 turisti si trovava sul cratere del vulcano per un tour guidato. Oltre 10 mila persone all’anno visitano infatti il vulcano Maha Whakaari, uno dei crateri più famosi al mondo situato a circa 48 chilometri dalla costa della baia di Plenty. A seguito dell’eruzione la Polizia ha bloccato le strade e l’agenzia meteorologica MetService ha avvertito l’aeronautica di evitare la zona in aereo.