Eruzione Canarie: in 36 ore distrutte 60 costruzioni

·1 minuto per la lettura
eruzione canarie spagna
eruzione canarie spagna

Prosegue la catastrofe naturale nelle Canarie: sono ormai mesi che il vulcano Cumbre Vieja prosegue con la sua attività, e anche questa volta ha portato distruzione.

Canarie, ennesima eruzione del vulcano Cumbre Vieja

Sono ormai tre mesi che l’attività del Cumbre Vieja, vulcano di La Palma, isola delle Canarie, prosegue. Questa volta la distruzione è dovuta a una lingua di lava che si è staccata da una colata precedente, invadendo una delle poche zone rimaste intaccate fino ad ora. Secondo le autorità regionali, la superficie totale colpita direttamente dall’eruzione è di 1.182 ettari.

Canarie, eruzione del Cumbre Vieja: 60 case distrutte

Questa catastrofe non ha a che vedere con gli apici toccati negli scorsi mesi, ma ha comunque lasciato dietro di sé una scia di devastazione. I responsabili del piano d’emergenza per contrastare i danni dell’eruzione hanno reso noto la portata dei danni: la lava espulsa dal vulcano Cumbre Vieja ha distrutto circa 60 costruzioni in 36 ore, che fino a quel momento erano state risparmiate.

Canarie, eruzione del Cumbre Vieja: paura da settembre

Il trimestre di terrore per gli abitanti di La Palma è iniziato il 19 settembre. Durante quella giornata, il vulcano non ha mai smesso di sputare fuoco. Il primo bilancio aveva visto oltre cinquemila persone evacuate solo dal comune di El Paso, e centinaia di abitazioni devstate dalla lava.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli