Esa, la storia drammatica del concorrente commuove i fan

·2 minuto per la lettura
Esa infanzia
Esa infanzia

Il concorrente di Amici di Maria De Filippi Esa ha confessato al programma la sua triste storia e la sua difficile infanzia. Dopo aver subito violenze ancora bambino sarebbe stato trasferito in un istituto dagli assistenti sociali.

Esa: l’infanzia e le violenze

Ad Amici di Maria De Filippi Esa ha commosso tutti raccontando la sua storia, e in particolare la sua infanzia travagliata. Originario del Congo, Esa ha perso sua madre quando era molto piccolo e siccome sarebbe stato figlio illegittimo, suo padre non lo avrebbe riconosciuto. Dopo aver trascorso anni con una donna che avrebbe usato su di lui violenza (arrivando persino a picchiarlo deliberatamente) Esa sarebbe stato finalmente riconosciuto dal padre, che pure lo avrebbe massacrato di botte. Il ragazzo sarebbe stato quindi trasferito in un istituto dagli assistenti sociali, e lì avrebbe trascorso gran parte della sua infanzia fino al giorno in cui non sarebbe stato adottato. Nella sua canzone Nato due volte, il giovane cantante ha deciso di raccontare proprio la sua drammatica infanzia e la sua rinascita dopo l’adozione. La sua storia ha commosso pubblico e telespettatori, ed è fuor di dubbio che il giovane concorrente lascerà il segno in questa nuova edizione di Amici. Esa ha soli 21 anni e ha trascorso gran parte della sua vita in Francia, dove vivono i suoi genitori adottivi. Avrebbe imparato a suonare nella sua prima infanzia, e dopo esser stato ammesso alla scuola di Maria De Filippi ha ringraziato i fan via social commosso per l’opportunità che gli è stata data:

“Faccio davvero fatica a capacitarmi di cosa sia successo oggi. Non posso far altro che ringraziare Amici per questa opportunità e promettere a tutti voi che darò tutto me stesso dall’inizio alla fine. Vi leggo tutti e mi rendete davvero felice. È un nuovo viaggio e lo faremo insieme”, ha scritto.