Esce 'Black Days', il nuovo singolo della band Sorry Wilson

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

E' uscito 'Black Days', il nuovo singolo della band romana Sorry Wilson che dopo cinque anni di silenzio torna sulla scena musicale con un nuovo progetto discografico che anticipa l’uscita del loro terzo album dopo 'Normale' e 'Laggiù'.

'Black days' è un brano dalla forte impronta rock, con un testo dalle suggestioni oniriche e visionarie. Il tema centrale è la rimozione delle parti del corpo che determinano le emozioni. Un’operazione 'chirurgica' cruenta per cercare di neutralizzare i ricordi e diventare "insensibile al dolore". Uno strazio che si rivela però del tutto vano, perché è impossibile recidere dalla mente gli echi della passione, del desiderio, dell’amore. I deliri dei nostri giorni neri, dei nostri 'Black Days'.

Disponibile sui principali store digitali (Spotify, iTunes, Amazon) in download e per l’ascolto in streaming, il brano è accompagnato da un videoclip visibile al link https://youtu.be/7Wlq7hEB9Jk.

I Sorry Wilson sono: Daniele Gizzi (voce e chitarra), Umberto de Santis (basso), Marcello Lardo (chitarra), Andrea Borrelli (batteria).

Il progetto musicale Sorry Wilson nasce ufficialmente nel 2012, ma ha radici molto più profonde: ben salde nel ferro di un banco di scuola, uno di quelli piccoli delle scuole elementari e nell' amicizia profonda di due piccoli uomini, diventati grandi ascoltandosi ed ascoltando la musica. Daniele (voce e chitarra) e Andrea Borrelli (Batteria e percussioni), dopo aver militato in diverse band del panorama romano ed aver arricchito il loro bagaglio musicale suonando diversi generi dal rock al funk al jazz, decidono di scrivere brani propri. Sperimentano così le nuove possibilità offerte dalla tecnologia miscelandole con la musica che hanno nelle orecchie e con la quale sono cresciuti (Police, Sting, U2, Depeche Mode, Coldplay ma anche Subsonica, Litfiba). Alla fine del 2013 pubblicano il loro primo EP dal titolo 'Normale': cinque brani inediti che spaziano dal rock al pop all'elettronica, con una propensione a miscelare le nuove possibilità offerte dalla tecnologia con le sonorità classiche del rock/pop degli ultimi 20 anni. Nel 2016 è uscito il loro secondo disco, dal titolo 'Laggiù' che riprende ed evolve il discorso musicale della band.