Esce dal carcere e tenta di violentare una studentessa

Era uscito dal carcere da pochi giorni il marocchino di 33 anni che, la notte scorsa, ha aggredito e tentato di violentare una studentessa di 19 anni in pieno centro storico a Macerata. Intorno all'1.30, la ragazza stava rientrando a casa dopo aver trascorso la serata in un locale in compagnia di amici ed è stata afferrata alle spalle dall'uomo, che le ha tappato la bocca e le ha detto di voler fare sesso con lei; poi, ha provato a trascinarla in un angolo ma lei e' riuscita a liberarsi dalla stretta del suo aggressore, a guardarlo in faccia e a urlare chiedendo aiuto. A quel punto, l'uomo è fuggito e lei e' scappata verso casa, da dove ha chiamato il 113.

Dopo un rastrellamento nelle vie cittadine è stato individuato e bloccato dai poliziotti che lo hanno tratto in arresto. L'intervento immediato degli agenti, è stato garantito dal dispositivo di sicurezza predisposto dal questore Antonio Pignataro in occasione delle festività natalizie, con il rafforzamento dei servizi di prevenzione al fine di assicurare alla cittadinanza la massima sicurezza durante le festività.

L'aggressore è stato trasferito ad Ancona nel carcere di Montacuto: dovrà rispondere di tentata violenza sessuale.