Esce la 32° edizione de 'Il Libro dei Fatti', Marra: "Fattore umano al centro"

(Adnkronos) - "Da 32 anni 'Il Libro dei Fatti' racconta tutto quello che è successo, in Italia e nel mondo. Un patrimonio di dati, esperienze, fatti, emozioni, racconti, avvenimenti che ha finito per dar vita, anno dopo anno, a una vera e propria enciclopedia del nostro tempo. Chi vorrà ricostruire come sono andate le cose e misurarsi con gli straordinari cambiamenti che hanno attraversato la nostra epoca non potrà prescindere, anche in futuro, da questa nostra puntuale, diligente e anche appassionata cronaca". Così l'editore di Adnkronos, Cavaliere del Lavoro Giuseppe Pasquale Marra, in occasione dell'uscita della 32esima edizione del volume.

"Un successo, quello de 'Il Libro dei Fatti' avvalorato da una così lunga esperienza, che potrebbe suggerire di proseguire lungo la stessa rotta. Ma peccheremmo di presunzione e cecità. È la storia, è il 'Libro dei Fatti' stesso ad insegnarcelo, tutto è in continuo cambiamento, veloce. E quando tutto cambia, anche noi cambiamo, anche le persone cambiano, si adattano", aggiunge l'editore, che sottolinea: "Tutti questi cambiamenti rivelano, infatti, un’impronta sempre più personale e inducono il cronista di oggi e lo storico di domani a orientare la sua curiosità innanzitutto verso le 'persone' che di quei 'fatti' sono volta a volta i protagonisti".

È per queste ragioni, spiega Marra, "che ho deciso, quest’anno, di dare ancora più risalto a loro, alle donne e gli uomini che hanno fatto e fanno la differenza. La 32ª edizione del Libro, quindi, racconterà le vicissitudini che stanno dietro ogni evento, ogni scoperta, ogni sorpresa, ogni guerra e ogni pace di cui gli uomini si sono resi protagonisti. E lo farà inquadrando le loro personalità, svelando i loro arcani e dando conto delle loro intenzioni così come si manifestano giorno dopo giorno".

"È il 'fattore umano', come lo chiamava Graham Greene, che sarà al centro delle nostre prossime edizioni. Senza nulla togliere a quello che i lettori già conoscono e apprezzano. Ma aggiungendo quei mille e mille risvolti personali e caratteriali che fanno di ogni evento una storia delle persone avvincente e mai banale. Sarà per l’appunto una storia delle persone e dei fatti a cui quelle persone danno vita. Ogni giorno, ogni istante, seguendo ogni volto che dà forma a ogni impresa degna di attenzione e, lo dico con orgoglio, della nostra cronaca", conclude l'editore Marra.