ESCLUSIVA - Santacroce: "Pirlo è un predestinato, ma che rischio! Gattuso è super"

Francesco Manno
·2 minuto per la lettura

Fabiano Santacroce è rimasto nel cuore di tanti tifosi del Napoli e non solo. Dotato di un grande talento, ha rubato l'occhio per il suo grande senso della posizione. Esordisce in Serie A con la maglia del Napoli a soli 21 anni. Le sue ottime prestazioni incantano anche mister Edy Reja che, dopo averlo studiato attentamente, gli dà un posto da titolare nella seconda metà del campionato. Un'altra data memorabile per Fabiano Santacroce è quella del 5 ottobre 2008. Marcello Lippi lo convoca per la prima volta nella Nazionale maggiore in occasione del doppio impegno degli Azzurri nelle qualificazioni al Mondiale 2010 contro Bulgaria e Montenegro. Tutti parlano di Santacroce come di un predestinato. La Juventus farebbe follie per accaparrarselo. Nel momento migliore della sua carriera, tuttavia, Fabiano si infortuna. Alla ripresa non riesce a incidere come nel passato. Dopo l'esperienza a Parma la sua carriera prosegue nelle serie minori. Fabiano Santacroce ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 90min Italia:

La Juventus ha scelto Pirlo come nuovo allenatore. Una scelta che ti convince?

"Parlano tutti di un predestinato e conoscendo le doti tattiche del mister penso che sicuramente possa esserlo anche se è un rischio grande iniziare la carriera da allenatore in una squadra che deve e vuole vincere tutto. Sarà comunque bello rivederlo sui campi da gioco con un altro ruolo!".

Perché Sarri è stato esonerato dalla Juventus? Cosa non ha funzionato?

"Sarri non è riuscito a far adattare i giocatori al suo gioco e questo lo ha penalizzato, le sue squadre solitamente hanno sempre avuto un’identità di gioco che è sempre stata più che lodata in tutti questi anni, ma probabilmente non è riuscito a farsi seguire dai giocatori e penso che sia stato un peccato perché sarebbe stato interessante vedere una squadra con tutti quei campioni giocare 'alla Sarri'".

Non posso non chiederti del "tuo" Napoli, una squadra che ti è rimasta nel cuore

"La stagione del Napoli è stata penalizzata da un inizio strano fatto di giocatori che pensavano ancora al mercato precedente, infortuni e parecchia sfortuna...".

Gattuso ha dato una marcia in più al Napoli

"Il cambio d’allenatore ha fatto bene a tutti più che altro per una questione mentale e Gattuso è riuscito a fare il massimo, sarà sicuramente bello scoprire cosa saprà fare con la squadra nel prossimo campionato!".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A!