Escursionista comasca cade dal sentiero in Val Ferret: morta a 47 anni

·1 minuto per la lettura
Escursionisti ritrovati lazio
Escursionisti ritrovati lazio

Tragedia in Val Ferret, dove un’escursionista comasca di 47 anni è morta dopo essere caduta dal sentiero sotto il rifugio Boccalatte. Inutile ogni tentativo di soccorso da parte dei sanitari del 118.

Escursionista morta in Val Ferret

I fatti si sono verificati intorno alle 14.45 di mercoledì 25 agosto. Secondo le prime ricostruzioni Sibele Spinelli, questo il nome della vittima, stava percorrendo un tratto del sentiero che scende dal rifugio Gabriele Boccalatte e Mario Piolti alle Grandes Jorasses, sul massiccio del Monte Bianco. All’improvviso, probabilmente per essere scivolata, è precipitata in un’area morenica impegnativa ed esposta.

L’amica che era con lei ha immediatamente allertato il Soccorso Alpino Valdostano che, intervenuto in elicottero, non ha potuto far altro che constatare il decesso della donna. I traumi riportati cadendo lungo il versante si sono infatti rivelati fatali tanto da rendere vano ogni tentativo di rianimazione.

Escursionista morta in Val Ferret: indagini in corso

Presenti sul luogo dell’incidente anche le autorità, che hanno effettuato i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto. La salma della donna è stata portata a Courmayeur, dove il Sagf della Guardia di finanza ha effettuato le procedure di identificazione e riconoscimento prima di consegnare il corpo alla famiglia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli