Esercito: a Capua giurano i volontari del 3 blocco 2019

Bet

Roma, 7 feb. (askanews) - Emozione ed attesa oggi sul piazzale d'onore della Caserma "Oreste Salomone", sede del Comando Divisione "Acqui" e del 17° Reggimento Addestramento Volontari (RAV) "Acqui", per i Volontari in ferma prefissata di un anno (VFP-1) dell'Esercito Italiano, appartenenti al 3° blocco del 2019, che hanno giurato fedeltà alla Repubblica Italiana. Alla cerimonia, presieduta dal Capodi Stato Maggiore dell'Esercito, il generale Salvatore Farina, hanno preso parte numerose autorità militari, civili e religiose, tra loro il Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito, il generale Salvatore Camporeale, oltre a migliaia di parenti ed amici giunti a Capua. "Quella che oggi vi apprestate a sostenere, è una promessa solenne" ha ricordato il Comandante del 17° RAV, il colonello Giuseppe Zizzari "che vi impegna di fronte agli altri, ma soprattutto di fronte a voi stessi. Una promessa fatta sul proprio onore!". Il generale Farina, rivolgendosi ai giurandi, ha sottolineato l'importanza dei valori cardine dell'Esercito nella vita di ogni militare, tra cui il dovere, la fedeltà, la disciplina, l'onore, l'esempio e la lealtà, ma primo su tutti il giuramento, la cui formula, pronunciata in modo solenne, contiene tutti i principi e i valori dell'individuo che diventa Soldato, rappresentando il suo Paese e la sua Bandiera ed impegnando tutte le sue energie in difesa della Patria.