Esofago bucato: donna in ospedale dopo aver mangiato le polpette

esofago bucato

Momenti di grande paura per una donna di Porto Cesareo finita in ospedale con l’esofago bucato. La paziente è stata sottoposta ad una delicata operazione chirurgica e si trova ora ricoverata in Rianimazione al Vito Fazzi di Lecce. Stando a quanto ricostruito, la donna aveva mangiato delle polpette di polpo in un ristorante, ma insieme al cibo avrebbe ingoiato anche un uncino in ferro che le è poi rimasto conficcato nell’esofago. Lo staff medico dell’ospedale, chiarita l’entità del danno, ha agito tra gola e torace evitando che la vittima potesse andare incontro a gravissime conseguenze.

Esofago bucato: amo nelle polpette

Il dramma risalirebbe a qualche giorno fa: la donna si è recata con la famiglia al ristorante per un pranzo in riva al mare. Tutti hanno optato per un pranzo a base di pesce e tra gli antipasti erano appunto previste delle polpettine di polpo. In un primo momento la donna non avrebbe avvertito nulla di strano, ma poco dopo sono iniziati i problemi. La vittima ha infatti iniziato ad avere forti dolori alla gola e febbre. Gli esami del sangue hanno quindi rivelato la presenza di un’infezione in atto e le indagini radiologiche hanno evidenziato la presenza di un corpo estraneo all’interno dell’esofago, causa del malessere della donna.

Operata d’urgenza

Non appena la situazione è apparsa chiara, la paziente è stata operata d’urgenza per la rimozione del corpo estraneo che nel frattempo le aveva creato un grosso ascesso, reale causa di febbre e dolori. Ricoverata nel reparto di terapia intensiva, la donna sarebbe ora fuori pericolo e in lenta ripresa.