Esplosione Mergellina: identificati gli autori dell’ordigno

esplosione mergellina

La notte tra lunedì 14 e martedì 15 Ottobre 2019, all’esterno di una cioccolateria in via Giordano Bruno, nella zona di Mergellina, sul lungomare di Napoli, è stata squarciata da una forte esplosione. A causare lo scoppio è stato un ordigno di fabbricazione artigianale.

A seguito di una breve indagine, la Polizia è riuscita ad identificare i responsabili. Si tratta di 2 minorenni: uno ha 17 anni e l’altro addirittura solo 12. I militari che indagavano sul caso hanno immediatamente capito che all’origine del gesto ci fossero due minori. Per questa ragione, su coordinamento della Procura dei Minori di Napoli, sono riusciti a pervenire all’identità dei due, grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti all’esterno dell’esercizio commerciale.

Esplosione Mergellina

Della vicenda si sono occupati i Carabinieri della stazione di Posillipo, i quali si sono recati nelle case dei due minori e hanno trovato gli abiti utilizzati al momento della deflagrazione. Sul cellulare del 17enne, invece, le forze dell’ordine hanno scoperto anche un video che ritraeva il ragazzo mentre confezionava l’ordigno esplosivo poi usato per provocare l’esplosione. Quest’ultimo ha ricevuto una denuncia dall’Autorità Giudiziaria con le accuse di danneggiamento ed esplosione pericolosa.

Al momento non si conoscono le cause o i motivi che hanno portato i due ragazzini a compiere un simile gesto. Probabilmente, tutto sarà più chiaro dopo gli interrogatori di rito. Infine, non risultato esserci feriti. La deflagrazione, infatti, avrebbe danneggiato soltanto l’insegna dell’esercizio commerciale, mentre il resto del negozio non ha riportato conseguenze.