Esplosione a Nuoro, crolla una casa: due persone ferite, si cercano due dispersi

vvvff nuoro 1200x675 1
vvvff nuoro 1200x675 1

Due feriti e due dispersi: è questo il bilancio di un’esplosione verificatasi in una casa alla periferia di Tiana, Comune in provincia di Nuoro in Sardegna. Secondo quanto emerso dalle ricostruzioni dei soccorritori, l’edificio sarebbe completamente crollato in seguito alla deflagrazione, forse dovuta a una fuga di gas.

Esplosione in una villetta in provincia di Nuoro

Al momento dell’esplosione, nella villetta erano presenti quattro persone. Due sono state estratte dalle macerie vive ma ferite gravemente, mentre gli altri due presenti risultano ancora dispersi. Si tratterebbe di una donna di 83 anni trasferita in codice rosso all’ospedale di Nuoro e del marito portato in elisoccorso al nosocomio di Cagliari con un trauma addominale e toracico.

Sul posto sono accorse le squadre del gruppo Usar (Urban Search and Rescue) da Cagliari e le squadre cinofili da Tempo Pausania.

I precedenti a Lucca e Imperia

Nei giorni precedenti, altre esplosioni si sono verificate in diverse altre città italiane, provocando morti e feriti. Il 27 ottobre è esplosa una villetta a Torre, località in provincia di Lucca. Due le vittime, due coniugi inizialmente dati per dispersi. È stata invece estratta viva dalle macerie una giovane donna incinta, che poche ore dopo l’incidente è stata sottoposta a un cesareo a Pisa per poi essere trasferita all’ospedale Meyer di Firenze. La ragazza ha riportato ferite e gravi ustioni su tutto il corpo.

Tragico anche il bilancio dell’esplosione avvenuta a Molini di Triora, in provincia di Imperia. Non ce l’ha fatta Leonardo Franza, il ragazzo di 20 anni morto dopo essere rimasto gravemente ustionato nell’esplosione. È deceduto mentre era ricoverato al centro grandi ustionati dell’ospedale di Villa Scassi a Sampierdarena.