Esplosione a Rieti, morto un uomo: arrestata la moglie

esplosione rieti

Tragedia nella notte a Rieti dove un appartamento è andato completamente distrutto a seguito di un’esplosione. La deflagrazione sarebbe avvenuta nella tarda serata di ieri, e avrebbe causato la morte di un uomo. Si tratta del proprietario della casa che in quel momento si trovava nell’abitazione insieme alla moglie e ai due figli.

Arrestata la moglie

È stata arrestata con l’accusa di omicidio la moglie dell’uomo rimasto ucciso nell’esplosione in appartamento a Rieti. Secondo quanto emerso dalle indagini, la donna, di origini brasiliane, avrebbe cosparso il coniuge di benzina dopo l’ennesima lite.

Esplosione a Rieti

Il forte boato e poi le urla. È questo il racconto di chi nella tarda serata di ieri ha assistito all’esplosione che ha colpito un appartamento sito al terzo piano di una palazzina a Campomoro di Rieti. Quella che apparentemente sembrava una serata come un’altra si è trasformata in un dramma a causa di una deflagrazione sulla quale ora stanno indagando le forze dell’ordine e i vigili del fuoco. Non è infatti chiara al momento la dinamica dei fatti, ma c’è ragione di credere che la scintilla sia partita da una fuga di gas in cucina. Sono in corso le verifiche nell’appartamento interessato, che è andato completamente distrutto.

Le cause: una fuga di gas

Stando alle prime ricostruzioni, operate soprattutto grazie alle testimonianze dei vicini di casa, il tutto sarebbe accaduto attorno alle 22.30. Un forte boato ha preceduto l’esplosione che ha ucciso un uomo, il proprietario dell’abitazione. Le prime ipotesi fanno pensare ad una fuga di gas partita da una perdita di una bombola posta in cucina. I vigili del fuoco, la Polizia e i Carabinieri sono al lavoro per fare maggiore chiarezza. La moglie della vittima è stata trasportata in ospedale a causa di alcune ferite, mentre i figli della coppia risulterebbero illesi. Sul posto è giunto anche il sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti.