Esplosione in una macelleria: feriti vigili del fuoco e poliziotti

esplosione macelleria

Esplosione nella notte all’interno di una macelleria in centro a Reggio Calabria. Una squadra di vigili del fuoco è intervenuta poco prima delle 2 per un incendio ma è rimasta coinvolta in una deflagrazione. Stando alle prime ipotesi, la causa potrebbe essere una bombola di gpl situata all’interno del negozio. Alcuni poliziotti e vigili del fuoco sarebbero rimasti feriti.

Esplosione in una macelleria a Reggio Calabria

Notte di paura nel capoluogo calabrese a causa di uno esplosione all’interno di una macelleria, Cinque vigili del fuoco sono finiti in ospedale a causa di lievi ferite e traumi rimediati proprio a seguito dello scoppio. Nessuno di loro sarebbe in gravi condizioni e sarebbero già stati dimessi con una prognosi tra i 5 e i 20 giorni. Anche i due agenti della Polizia rimasti feriti sarebbero già stati dimessi dopo le prime cure. A comunicare il lieto fine della vicenda è stato il profilo Twitter dei Vigili del Fuoco: “Notizie confortanti da Reggio Calabria. Nulla di grave. A tutti, gli auguri di pronta guarigione del capo del Corpo Fabio Dattilo” si legge.

Indagini in corso

Sul luogo dell’esplosione, intanto, sono in corso gli accertamenti e i rilievi per le indagini. I Vigili del Fuoco sono infatti intervenuti per un incendio, ma proprio mentre cercavano di accedere all’attività commerciale sarebbero stati travolti dalla deflagrazione. Anche il loro veicolo, parcheggiato a qualche metro di distanza, a riportato danni ingenti. Ora sarà necessario ricostruire minuziosamente l’accaduto per chiarire l’esatta causa del rogo e della conseguente esplosione.