Esplosione in una palazzina a Missaglia: ferito gravemente un uomo

Esplosione palazzina Missaglia

Paura a Missaglia (Lecco), dove in una palazzina si è verificata una violenta esplosione nel tardo pomeriggio di venerdì 1 novembre 2019. Dopo l’avvertimento di un forte boato, una parte dell’abitazione è andata distrutta.

Esplosione in una palazzina a Missaglia

Ad essere interessato dall’incidente è un vecchio stabile di due piani, situato al civico 32 di via Manzoni della frazione Maresso di Missaglia. La deflagrazione ha fatto crollare parte dell’immobile riversando in strada calcinacci e detriti e proiettando persino una porta blindata a diversi metri di distanza. Con ogni probabilità è stata provocata da una fuga di gas, anche se le reali cause verranno chiarite una volta effettuati i rilievi necessari. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco, che ora stanno verificando l’eventuale instabilità dell’immobile.

Al momento dell’esplosione nella palazzina si trovava un uomo di 48 anni, rimasto gravemente ferito e trasportato d’urgenza all’ospedale di Merate. I sanitari del 118 subito giunti sul posto l’hanno estratto dalle macerie e gli hanno diagnosticato ustioni di secondo e terzo grado. Presente sulla scena anche il sindaco del paese Bruno Crippa, che ha informato giornalisti e cittadini sulla messa in sicurezza dell’edificio, transennato così come tutta la via.

Ha poi aggiunto: “Fortunatamente la famiglia che vive al piano di sopra non era in casa al momento dello scoppio. Per ora dovranno lasciare il loro appartamento“. Questo infatti tornerà agibile solo una volta tolte le macerie e ricostruite, insieme agli ingegneri, le cause dell’incidente.