Esposto a Hong Kong Lyuba, il mammut rimasto intatto dopo 40mila anni

Hong Kong (Cina), 14 apr. (LaPresse/AP) - E' un baby-mammut lanoso il protagonista dell'esposizone allestita a Hong Kong, presso il centro finanziario internazionale. Morto all'eta di un mese, dopo esser stato risucchiato nel letto di un fiume fangoso circa 40mila anni fa, la mummia del mammut è stata scoperta, in Russia, da un allevatore e cacciatore di renne nella penisola, artica di Yamala ed è stato chiamato Lyuba, che in russo significa amore, dal nome della moglie dello scopritore. Pesa 50 kg ed è alto 85 centimetri, 130 centimetri la sua lunghezza dal tronco alla coda. Lyuba è molto ben conservato, con occhi e tronco intatti e qualche pelo rimasto ancora sul suo corpo. Ha svelato ai paleontologi molti segreti su come la specie sia riuscita a sopravvivere nel suo habitat glaciale. Il mammut, morto nella tundra siberiana, in tenerissima età è rimasto sepolto per migliaia di anni sotto uno strato di permafrost, un territorio perennemente ghiacciato, dove nel maggio 2007 è stato trovato. Probabilmente il piccolo soffocò tentando di liberarsi dal fango. E' la prima volta che Lyuba viene esposto a Hong Kong, dove rimarra sino al 10 maggio, visibile insieme a uno scheletro di un altro mammut, fornito dall'Istituto di Paleontologia dei vertebrati e Paleoantropologia della Accademia cinese delle Scienze, con altri fossili di antichi animali, come il bisonte della steppa e il rinoceronte lanoso.

Ricerca

Le notizie del giorno