Estate: Dpa, allarme per abuso di energy drink tra i giovani

Roma, 13 lug. - (Adnkronos Salute) - Allarme per l'uso di bevande energizzanti, che si diffonde tra i giovani soprattutto nella stagione estiva. A lanciarlo il Dipartimento per le politiche antidroga (Dpa) della Presidenza del Consiglio dei ministri. ''Quello che preoccupa è l'abuso crescente tra i giovani di queste bevande specie d’estate - spiega Giovanni Serpelloni, capo del Dpa - Alcuni giovani arrivano a ingurgitare anche tra gli 8 e 15 drink in una serata, immettendo nel fisico una quantità di caffeina che può arrivare fino a 1500 mg e che, se unita contemporaneamente ad alcol, anfetamina, cocaina o cannabis può dare luogo ad un mix estremamente dannoso per la salute potendo provocare la comparsa di crisi cardiache e in persone vulnerabili, anche crisi epilettiche''.

Anche la Società italiana di farmacologia e l’Associazione italiana del farmaco, ricorda la nota, ''hanno più volte espresso la preoccupazione, condivisa da questo Dipartimento, sui crescenti consumi e abusi di queste sostanze tra i giovani e la necessità di apporre sulle etichette di questi prodotti una avvertenza che ne sconsigli l’uso a soggetti cardiopatici e ipertesi". "La stessa Società italiana di Pediatria - prosegue Serpelloni - ha segnalato più volte che un apporto eccessivo di caffeina, può provocare problemi all'apparato cardiocircolatorio provocando tachicardia ed ipertensione, interferisce sull'assorbimento del calcio e aumenta il rischio di erosione dentaria e può indurre dipendenza. Inoltre - sottolinea il Dpa - il consumo abituale di energy drink risulta associato ad un aumento dei livelli di stress e a un peggioramento delle perfomance scolastiche''.

''E' importante che i giovani conoscano gli effetti negativi di queste bevande e per questo continueremo a sensibilizzare non solo i giovani, ma anche le famiglie nella giusta direzione contro il fenomeno dell'alcol associato all’abuso di questi drink - avverte il Dipartimento - D’altronde il Sistema nazionale di allerta precoce del Dpa già dal marzo 2010 aveva attivato un’Allerta relativa ad alcuni casi di intossicazione acuta correlati all’assunzione di energy drink, evidenziando i rischi per la salute derivanti dall’abuso di bevande energetiche. L’attenzione del Dpa per queste bevande - conclude la nota - continua a restare altissima''.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno