Estate: Estay, per Sardegna è già boom richieste case vacanza

·3 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 mag. (Labitalia) – Con l’annuncio delle riaperture, l’Italia registra nel solo mese di aprile un aumento delle prenotazioni per i soggiorni estivi. Infatti, seppur con l’incertezza dovuta al periodo, sui portali di prenotazioni si osservano boom di visite in previsione dell’estate 2021, come fotografa Estay (https://estay.it/), la startup specializzata nella gestione degli affitti delle case vacanza in Sardegna. “Nonostante la Sardegna fosse in zona rossa al momento dell’annuncio del premier Mario Draghi il 26 aprile scorso, la fiducia nelle riaperture e nel green pass hanno generato un certo ottimismo che si è tradotto un incremento di visite sul nostro sito. Siamo sicuri che queste si convertiranno in un boom di prenotazioni, che ad oggi sono al 20% del totale delle strutture”, commenta Giovanni Molinari, co-founder di Estay.

Stando alle prenotazioni registrate tra aprile e maggio, i primi a portarsi avanti sono gli italiani: il 60% ha già bloccato case e villette, mentre il 40% di prenotazioni arriva da turisti stranieri. I target più reattivi sono le famiglie e le coppie, seguono gruppi di amici e single. La durata media dei soggiorni è di 5 notti con un budget medio messo in campo pari a 750 euro a persona per l’intero soggiorno, corrispondente a una tariffa media di 150 euro a notte. Il numero medio di persone per soggiorno va da 2 a 4 ma si arriva fino a nuclei di 8/10 persone per ville o prenotazioni multiple (strutture con più case nello stesso ambito).

“Un altro target di interesse – spiegano i founder di Estay – sono i clienti repeater, ovvero quelle persone che, dopo aver trovato una situazione comoda in termini di alloggio ma soprattutto di sicurezza, tornano perché soddisfatti e perché sanno già cosa gli aspetta, soprattutto in quest’anno di incertezza. Inoltre, proprio per la specificità dell’estate 2021, vengono maggiormente scelte le tariffe flessibili e rimborsabili. Anche noi abbiamo predisposto un’assicurazione acquistabile direttamente dal sito, che garantisce il rimborso completo anche con una disdetta fino al giorno prima della presunta data d’arrivo”.

La comodità di avere la spiaggia a pochi passi da casa o un ampio terrazzo vista mare sono le principali scelte degli italiani per la prossima estate. Estay, infatti, offre la possibilità di riservare villette indipendenti, adatte a nuclei familiari composti da 4 a 6 persone, coppie o gruppi di amici a pochi passi dal mare, dotate di piscina o giardino, così come appartamenti terrazzati che rappresentano un'oasi di privacy e relax anche nei periodi più affollati. Tra le località più gettonate ci sono Villasimius e Costa Rei, ma anche quelle solitamente meno frequentate come Chia, Santa Margherita di Pula e la zona del Sulcis, sembrano registrare un certo interesse per il contesto incontaminato che offrono, lontano dalle più note e affollate spiagge turistiche.

Ad oggi Estay conta circa 150 proprietà in tutta l’Isola. Oltre la sede principale di Cagliari e dopo la recente apertura ad Alghero, la società di property management aprirà a breve anche a Palau, nota località amata soprattutto dagli appassionati di surf, e a Torre dei Corsari, frazione della zona di Arbus, caratterizzata da dune di spiagge dorate e mare cristallino ideale per coppie che cercano un soggiorno intimo e lontano dalla movida sarda.

“Anche questa sarà un’annata ancora intaccata dal Covid ma che ci consentirà di avere, si spera, grossi flussi di turisti nel cuore della stagione estiva, ovvero nei mesi di giugno, luglio e agosto. Quello che ci auguriamo è che con una corretta gestione del settore turistico e del piano vaccinale, unitamente alle misure di sicurezza, la stagionalità possa prolungarsi fino a settembre e ottobre”, conclude Giovanni Molinari.