Estorce denaro per un debito di droga, un arresto a Bolzano

Gca

Roma, 25 lug. (askanews) - La Squadra Mobile di Bolzano ha arrestato un bolzanino di 23 anni, con precedenti di polizia a carico, per estorsione nei confronti di due persone.

L'indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica, partita nel giugno scorso quando le Volanti della Questura sono intervenute in un'abitazione del quartiere Don Bosco, interessata dalla deflagrazione, davanti alla porta di ingresso, di un ordigno artigianale. Approfondendo il contesto dell'intervento, i poliziotti della Squadra Mobile hanno accertato che i due inquilini dell'abitazione, padre e figlio, subivano richieste estorsive da un giovane, amico del figlio, per un debito legato a una fornitura di sostanza stupefacente.

Nel corso dell'indagine, in cui stato accertato il pagamento di 800 euro all'arrestato, indagato in concorso anche un altro giovane bolzanino di 25 anni. Nel corso della perquisizione domiciliare nella sua abitazione stato sequestrato mezzo etto di marijuana, una scacciacani priva di tappo rosso e una bomboletta con all'interno del liquido, in corso di analisi.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.