Eto'o sicuro: "L'Inter può vincere lo scudetto, ha ritrovato il rispetto"

Samuel Eto'o manda poi un messaggio all'allenatore della Juventus: "Vorrei rivedere il Sarri di Empoli, manca ancora qualcosa ai bianconeri".

Non potrà scendere in campo l'Inter di Conte per rispondere a Juventus e Lazio in una lotta scudetto sempre più entusiasmante. Il match dei nerazzurri contro la Sampdoria è stato rinviato a causa dell'emergenza Coronavirus, mentre un tifoso di lusso come Samuel Eto'o prova a caricare l'ambiente.

Ai microfoni di 'Sky Sport', l'ex attaccante protagonista dello splendido Triplete ha detto la sua sulla squadra di mister Conte:

"Dopo vari alti e bassi ha ritrovato il rispetto di sempre: sono contento, può vincere lo scudetto. Conte non lo trovo cambiato, mi sembra sia lo stesso rispetto all'allenatore visto con Juventus e Chelsea: ha una propria idea di calcio e vince attraverso quella".

Eto'o ricorda anche il breve periodo con Gasperini, che ora sta facendo qualcosa di straordinario sulla panchina dell'Atalanta:

"Problemi con lui? No, tra noi ci fu un buon rapporto. Poi ogni allenatore ha la propria filosofia e prende delle decisioni che non sempre i calciatori riescono a comprendere, ma non sono sorpreso di ciò che sta facendo con l'Atalanta. Detto ciò, mi auguro che sia l'Inter a vincere il titolo".

Infine il commento su Maurizio Sarri, Eto'o manda un particolare messaggio al tecnico toscano:

"L'allenatore della Juventus è diverso rispetto a quello dell'Empoli o del Chelsea: in Toscana giocava in un certo modo, con personalità costruendo da dietro. Ed era bellissimo. Oggi non vediamo tecnici come Guardiola che fanno giocare le proprie squadre, magari rischiando di perdere, tuttavia facendo divertire i tifosi. Vedo la Juve e non so: hanno Cristiano Ronaldo, il migliore di tutti i tempi, oppure Dybala, un altro fenomeno. Infatti mi piacerebbe rivedere il Sarri di Empoli, potrebbe dare veramente tanto: credo manchi ancora qualcosa, me ne sono accorto guardando la partita contro la Spal".