Euregio, pronti 51 progetti su clima, sicurezza e giovani -3-

Rus

Roma, 14 nov. (askanews) - In tempi di cambiamenti climatici, la protezione civile e la gestione delle catastrofi naturali sono sfide di particolare importanza nell'arco alpino. Il bollettino valanghe dell'Euregio (2,5 milioni di visite per il sito werb) sta per tornare attivo con la stagione invernale, in arrivo anche un nuovo sito internet con previsioni meteo per tutte e tre le regioni. Si sta inoltre lavorando alla prima esercitazione di protezione civile su larga scala per tutto l'Euregio. Al fine di garantire una maggiore collaborazione, sarà promossa quindi la concentrazione delle reti elettriche. Il riferimento è alla linea del Brennero e alla linea di Resia che collegherà Nauders-Haiming con Glorenza. "A 100 anni dalla creazione del confine fra Tirolo del Nord e del Sud - ha commentato Kompatscher - abbattiamo questo muro nel settore dell'energia. Si tratta di un progetto che avrà effetti pratici positivi per la popolazione e per le imprese, ma soprattutto un enorme valore simbolico per il nostro territorio".

Proseguiranno poi le numerose iniziative già esistenti nel settore della gioventù, dell'istruzione, dell'economia o del mercato del lavoro o verrà dato loro un nuovo impulso. "Come Trentino - ha detto il presidente Maurizio Fugatti - vogliamo investire in particolare nel settore della scuola e del lavoro per i giovani, anche valorizzano le esperienze di istruzione e formazione duale che stiamo sviluppando. Un altro settore nel quale è possibile immaginare un approfondimento della cooperazione a livello euroregionale è quello della salute. Siamo territori di montagna, con problematiche ed esigenze simili, mettere in comune progettualità e soluzioni non può che essere di grande vantaggio per tutti".