Euro 2020 con il pubblico o senza? La Uefa deciderà a marzo: 4 gli scenari possibili

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Il Coronavirus, oltre ad aver stoppato tutti i campionati domestici, ha costretto la Uefa a spostare anche l'Europeo 2020, che quindi è slittato al 2021. Con la pandemia ancora in corso, ma con la speranza che arriva dai vaccini anti-Covid, si pensa che la manifestazione a cui prenderanno parte le nazionali europee possa disputarsi senza problemi, ma soprattutto con la presenza del pubblico negli stadi.

E a tal proposito, ha rivelato l'edizione de L'Equipe, una decisione verrà presa dalla Uefa il 5 marzo 2021. Sempre il quotidiano francese stila 4 possibili scenari, a seconda della situazione Coronavirus in Europa, in cui si svolgerà l'Europeo: Il primo prevede la pandemia sotto controllo e la "normale" presenza dei tifosi negli stadi, un po' come accadeva prima dell'arrivo del Covid. Il secondo scenario prevede invece un'occupazione degli spalti tra il 50 e il 100% della capienza degli impianti, mentre il penultimo scenario vede la presenza di un terzo della capienza degli impianti. Ultimo scenario, quello che si spera non arrivi, prevede un Europeo interamente a porte chiuse.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.