Euro 2020, Pregliasco: "Tifo micidiale per il Covid"

·1 minuto per la lettura

"Le scene che abbiamo visto ieri sera" durante i festeggiamenti per la vittoria della Nazionale agli Europei di calcio "sono qualcosa di micidiale" per la diffusione del virus Sars-CoV-2. Il virologo Fabrizio Pregliasco, docente alla Statale di Milano, non usa mezzi termini con l'Adnkrons Salute per bollare come "pericolosi" i comportamenti dei tifosi che si sono riversati in strada dopo la vittoria degli Azzurri nella semifinale contro la Spagna.

"Non è bello - dice - perché significa proprio abbassare la guardia e rendere più facile la vita a questo virus". Questo è "un rischio non calcolato", ammonisce Pregliasco. Ricordando che, per fatti analoghi, "risulta che a Copenhagen il 16 e poi il 17 a San Pietroburgo due focolai ci sono stati".

In vista della finale di domenica prossima, dunque, "non sarebbe male riuscire a organizzare delle cose per quanto possibile controllate", suggerisce Pregliasco, magari con piazze a ingressi contingentati e Green pass, "ma credo che sarà difficile. E' chiaro che poi i cortei e i caroselli in macchina con i clacson non sono evitabili, ma - conclude amaro il medico - speriamo di non passare dai clacson alle sirene delle ambulanze".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli