Euro 2020, in Scozia quasi 2.000 tifosi contagiati dal Covid in eventi collegati al torneo

·1 minuto per la lettura
- (Photo: Jeff J Mitchell via Getty Images)
- (Photo: Jeff J Mitchell via Getty Images)

Sono 1.991 i tifosi scozzesi risultati positivi al Covid nelle ultime due settimane dopo aver assistito alle partite della loro Nazionale agli Europei di calcio, allo stadio o in eventi collettivi. Lo indicano le stime delle autorità sanitarie locali di Public Health Scotland (PHS).

Il calcolo è stato effettuato sui 32mila cittadini scozzesi risultati positivi al Covid tra l′11 e il 28 giugno. Come accennato, di questiquasi duemila hanno partecipato ad almeno un evento legato agli Europei, che fosse una partita a Hampden Park o Wembley, un evento nella fan zone a Glasgow Green, o un incontro informale in un bar o una serata in una casa privata per vedere la partita.

Quasi i due terzi dei casi (ovvero, 1.294) riguardano persone che si trovavano a Londra il 18 giugno, data della sfida della fase a giorni contro l’Inghilterra; di questi, 397 erano seduti in tribuna a Wembley. A causa delle restrizioni legate alla situazione sanitaria, ai tifosi scozzesi erano stati assegnati solo 2.600 biglietti, il che non ha impedito a diverse migliaia di fan di invadere la capitale inglese per vivere l’evento da vicino.

Infine un ultimo dato, il 90% dei casi identificati legati agli Europei riguarda uomini, il 75% di loro è compreso in una fascia di età tra i 20 ei 39 anni.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli