Euronext avvia ricerca nuovo AD Borsa Italiana, ipotesi su piano "pura speculazione"

·2 minuto per la lettura
Il logo Euronext nel quartiere finanziario e degli affari di La Defense, a Parigi

MILANO (Reuters) -Euronext ha avviato il processo di ricerca del nuovo numero uno della controllata Borsa Italiana, al posto di Raffaele Jerusalmi, in vista del piano industriale che l'operatore di borsa paneuropeo conta di finalizzare a novembre.

Lo dicono due fonti a conoscenza della situazione, confermando indiscrezioni stampa, mentre Euronext bolla come "pura speculazione" qualsiasi ipotesi sui contenuti del piano.

"Stiamo lavorando con i colleghi di Borsa Italiana sul piano industriale, che sarà finalizzato a novembre. Qualsiasi ipotesi sui suoi contenuti è pura speculazione", afferma Euronext in una nota in risposta ad alcune indiscrezioni stampa riguardanti un taglio dei costi e il conseguente ridimensionamento dell'organico della divisione italiana.

L'anno scorso Euronext, che gestisce le Borse di Parigi, Dublino, Amsterdam e Bruxelles, ha battuto le rivali Six e Deutsche Boerse aggiudicandosi Borsa Italiana dal London Stock Exchange per poco più di 5 miliardi di dollari.

Nell'ambito dell'operazione, Cdp Equity e Intesa Sanpaolo sono diventati azionisti 'rilevanti' di Euronext, rispettivamente con il 7,3% e l'1,3%, entrando a far parte di un gruppo di investitori legati da un patto parasociale che verrà consultato nelle decisioni rilevanti.

Secondo gli accordi sottoscritti nell'ambito dell'acquisizione di Borsa, sia l'AD di Borsa sia quello di Mts devono essere italiani ed è previsto che gli azionisti italiani di Euronext dovranno dare il loro benestare alle nomine.

Jerusalmi è alla guida di Borsa Italiana da 11 anni e il suo mandato, rinnovato a maggio del 2020, scade la prossima primavera.

Tra i possibili candidati, oltre all'AD di Banco Desio Alessandro Decio, già emerso sulla stampa, il quotidiano MF cita oggi Gianluca Garbi, AD di Banca Sistema ed ex numero uno di Mts, la piattaforma per gli scambi obbligazionari di proprietà di Borsa, e Giorgio Modica, attuale direttore finanziario di Euronext.

Stamane MF, citando fonti italiane e francesi, ha riferito che i top manager di Euronext starebbero lavorando a un progetto di riduzione della base dei costi tra il 20 e il 30%, con un taglio dei dipendenti in Italia dagli attuali 700 a 500.

(Valentina Za, Andrea Mandalà, Francesca Landini, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli