Europa, Amnesty: non criminalizzare chi aiuta i migranti -3-

Red/Coa

Roma, 3 mar. (askanews) - In tutta Europa molte persone vengono incriminate anche per semplici atti di solidarietà come la distribuzione di abiti e pasti caldi, l'offerta di alloggi e il salvataggio di vite in mare. Troppo spesso le autorità competenti usano le leggi sugli ingressi illegali e le misure antiterrorismo per colpire coloro che aiutano rifugiati, richiedenti asilo e migranti.

Il rapporto esamina diversi casi registrati tra il 2017 e il 2019, in Croazia, Francia, Grecia, Italia, Malta, Regno Unito, Spagna e Svizzera dove le autorità hanno trattato atti di umanità come minacce alla sicurezza nazionale e all'ordine pubblico, ostacolando il lavoro dei difensori dei diritti umani e costringendoli a impiegare le loro scarse risorse ed energie per difendersi in tribunale.(Segue)