Europa e migrazioni, nasce Rete Città di confine e delle isole -4-

red/Mgi

Roma, 18 dic. (askanews) - La rete si concentrerà su questioni relative alla solidarietà tra città e Paesi, ai bisogni comuni delle comunità e dei cittadini locali, a modi più efficienti di accoglienza dei migranti, collaborazione per aumentare la responsabilità condivisa europea e degli Stati membri, cooperazione allo sviluppo, pace e dialogo tra le autorità locali.

Ciò includerà:

- Collegamento in rete e scambio delle migliori pratiche - Attività di politica comune a livello nazionale e dell'UE - Attività di comunicazione condivise che aumentano le voci dai confini - Approcci educativi comuni per le comunità locali, rivolti sia ai cittadini locali che ai migranti.

Dal 2020 la rete accoglierà i nuovi membri, con l'obiettivo di rafforzare la collaborazione tra le autorità locali e la loro voce nei confronti delle istituzioni nazionali ed europee.

(Segue)