Europa League, Il Napoli batte 4-1 in rimonta il Legia Varsavia

·2 minuto per la lettura

AGI - Il Napoli vince in rimonta in casa del Legia Varsavia e si prende la vetta del Gruppo C di Europa League. Finisce 4-1 in terra polacca grazie ai rigori di Zielinski e Mertens oltre ai sigilli di Lozano ed Ounas, che rendono vano l'iniziale vantaggio di Emreli.

La squadra di Spalletti vola a quota 7 punti, lasciandosi dietro di una lunghezza proprio il Legia, in attesa della gara del Leicester che vincendo contro lo Spartak Mosca la raggiungerebbe in prima posizione.

Partenza in salita per i partenopei, costretti ad andare sotto dopo appena dieci minuti dal fischio d'inizio: Mladenovic scappa a sinistra e beffa Anguissa con una finta, offrendo poi a Emreli una palla d'oro da spingere dentro per l'1-0. Gli azzurri non ci stanno e reagiscono immediatamente, sfiorando il pareggio al 17' con Zielinski, che prima spacca la traversa con il destro, poi sulla respinta ci prova di mancino mettendo alto di poco.

Ad inizio ripresa, dopo appena 50 secondi, il Legia colpisce un palo clamoroso con Ribeiro, poi al 51' arriva l'episodio che riporta tutto in equilibrio. Josuè con una spallata stende in area Zielinski, l'arbitro fischia il rigore e il centrocampista polacco fa 1-1 dal dischetto.

Il numero 27 locale sarà ancora protagonista in negativo al 75', quando provoca un altro fallo da rigore ai danni di Politano, consegnando al Napoli una grande opportunità per ribaltare il risultato.

Stavolta dagli 11 metri va il neo entrato Mertens (Zielinski sostituito proprio dal belga), che con un tocco sotto realizza il 2-1 partenopeo. Passano pochi istanti e Lozano la chiude anticipatamente sul 3-1, servito da un tocco molto altruista di Petagna che lo libera per un comodo tap-in a porta vuota. Al 90' partecipa alla festa azzurra anche Ounas, che grazie ad un bella giocata firma il definitivo 4-1. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli